Mio marito ha un’altra. Cosa fare?

Essere traditi dal proprio partner è un durissimo colpo nella vita di una persona, che distrugge la fiducia: quella nel partner, quella in se stessi, quella nelle persone in generale ed anche nel prorio futuro.
E’ impossibile che una cosa del genere non ci faccia male. Non importa quanto tentiamo di convincerci del contrario, il tradimento lascia delle ferite (che queste rimangano aperte o si cicatrizzino è un altro conto).
Semplicemente, l’intensità del dolore può essere diversa. Alcune persone se ne escono con le ossa rotte e non si riprendono più per lunghissimi periodi, anche per tutta la vita. Altre, pur provando dolore dopo il tradimento, la percepiscono come qualcosa che si può superare insieme.
Cosa fare? Come reagire? Andarsene o rimanere?

Capire la situazione e pensare al da farsi

In situazioni del genere, la prima cosa da fare è prendervi cura delle vostre condizioni emozionali, lontano dal partner. Cercate un po’ di conforto in persone care come le vostre amiche o i vostri genitori. La cosa più importante è capire veramente come vi sentite, cosa pensate e cosa volete fare per il vostro futuro semplicemente parlandone a persone che vi possono far sentire il loro affetto.

E’ molto difficile analizzare la situazione a mente fredda, quando dentro c’è ancora un turbinio di emozioni che non si vuole placare. Quindi, se qualcuno vi da i suoi consigli sul da farsi (e lo faranno anche senza che lo chiediate), accettateli con un sincero “grazie”, ma con l’intento di pensarci con calma e prendervi il vostro tempo.

Nessuno vi saprà dire qual’è la cosa migliore da fare con assoluta certezza, perchè nessuno lo può sapere tranne voi. Rompere la relazione o cercare di recuperarla? La risposta definitiva può essere trovata solo dentro di voi.

E’ facile dire “Me ne vado”, ma siete in grado di farlo sul serio?
“Raccogliere le proprie cose, vivere senza di lui, NON tornare quando la malinconia ed i ricordi piacevoli spunteranno nella vostra mente” E’ questo il tipo di donna che siete?

E se si rimane? Ormai c’è un legame forte e sono tante le cose vissute insieme. Forse si supererà anche questa.
Qualcuno lo supera, qualcuno no. Sarete in grado di superare il dolore, il rancore e l’umiliazione? Riuscirete a perdonarlo del tutto? L’infedeltà, per voi, è un tradimento della vostra fiducia o uno sbaglio?

Come farete a superare la paranoia? Perchè, ogni volta che si tratterrà a lavoro, i dubbi cominceranno ad affiorare nella vostra mente.
Come affronterete questi dubbi? Quante volte lo incolperete e gli ricorderete del suo sbaglio? Lui lo sopporterà?

Ci sono mille variabili in gioco ed ogni coppia è diversa da un altra. Quindi, non ci può essere una scelta “giusta” per tutti. Ma ci può essere la scelta giusta per voi.
Prendetevi del tempo per pensarci bene e scegliete definitivamente il da farsi, senza farvi dominare dalle vostre emozioni. Questo non vuol dire reprimerle, ma semplicemente non lasciare che intralcino i vostri ragionamenti.

Se scegliete di rimanere insieme, ricordate: non dipennde solo da voi.

Quando pensate alla sceltada farsi, non dimenticatevi di considerare il vostro partner. In coppia, le scelte si prendono sempre in due. E succede spesso che il partner voglia qualcos’altro.

Per esempio, voi vorreste lasciarvi presto alle spalle il tradimento come un terribile incubo e pensare ad una vita insieme. Ma dall’altra parte ci può essere altrettanta voglia di andarsene e cambiare tutto.
In questo caso non potreste farci niente.

Ma, va ammesso che, in situazioni del genere, l’uomo tende a non scegliere definitivamente una delle due. Approfittare finchè si può di poter stare con tutte e due le donne contemporaneamente è un vizio abbastanza comune per chi tradisce.

Non pensate, però, che tutti quelli che fanno così sono dei sadici che vogliono far soffrire entrambe le donne il più a lungo possibile (anche se qualcuno c’è).
Il fatto è che prendere una scelta è difficile anche per l’uomo. Ognuna delle donne gli da qualcosa di importante e necessario, ma come si fà a misurarlo?

La moglie è vista come una persona affidabile, che si conosce molto bene per via delle molte esperienze passate insieme.
L’amante, invece, ora ti fa provare nuove emozioni, ma dopo? Gli uomini più saggi e consapevoli, in queste situazioni, capiscono che tutte queste belle emozioni presto finiranno, ritornando alla situazione di partenza.
Inoltre, lasciare qualcuno non significa solo privarsi di tutto il buono e positivo che ricevevamo da quella persona. Significa anche affrontare il senso di colpa per aver lasciato una persona che ci ama. Per questo è così comune evitare per lungo tempo di lasciare qualcuno definitivamente.

Eliminare la terza persona dalla vita della coppia

Qualunque sia la situazione, gli psicologi concordano su una cosa: recuperare la fiducia dopo un tradimento è possibile solo nel caso in cui non ci sia più alcuna interazione con la terza persona. Altrimenti otterrete delle relazioni estenuanti, che finiranno per ferire tutti e tre.
Se volete rimanere in due, la prima cosa da fare è…?
Esatto! …”rimanere in due”

Quindi fatevi promettere dal partner di non frequentare più la donna con cui vi ha tradito ed impegnatevi a dare al vostro partner tutto ciò di cui ha bisogno. Non dategli motivi per ricevere qualcosa di buono da voi e qualcosa da un’altra donna. Parlateci e cercate di capire le sue esigenze.

Alcuni dettagli da considerare

Qualora entrambi vogliate recuperare il vostro rapporto ed il terzo incomodo è scomparso dalla vostra vita, restano ancora delle cose da considerare:

  1. Le donne tendono a perdonare superficialmente, continuando a rinfacciare al partner quanto dolore le ha causato il tradimento. Una volta che tutta la negatività è uscita fuori, riuscirà a perdonare definitivamente. Ilproblema è che non tutti gli uomini sono in grado di sopportarlo.
  2. L’infedeltà è un sintomo del fatto che va cambiato qualcosa nella relazione. Se i vari segnali di scricchiolio non sono stati colti in precedenza, il tradimento è il segno decisivo per far capire che i vecchi schemi non funzionano più.
  3. Ci sono coppie che sono riuscite a superare l’infedeltà alla grande, ma sono veramente una bassa percentuale. Questo perchè, per farlo, bisogna sforzarsi di capire veramente il partner e mettercela tutta per dargli ciò di cui ha bisogno.

Se scegliete di andarvene

Qualora scegliate di andarvene, sappiate che anche qui ci sono un bel po’ di aspetti difficili da affrontare.
Innanzitutto perchè (ancora una volta) non siete soli, il partner potrebbe tentarle tutte per rimanere insieme a voi.
Inoltre bisogna considerare i figli, l’appartamento, gli amici e tutti gli aspetti della vstra vita che condividete con il partner.

Se siete genitori

Le difficoltà maggiori ce l’hanno le coppie con i figli. Non solo bisogna rimanere forti e non raccontare ai figli quanto cose negative sul padre, ma anche continuare ad incotrarsi di tanto in tanto perchè legati dai doveri genitoriali.
Come fare a lasciarsi tranquillamente, quando vi vedete in continuazione? Se il marito non vuole lasciarvi, ne tantomeno darvi la separazione od il divorzio, attraverso la sua funzione di padre cercherà sempre di convincervi a tornare insieme.

Il segreto, in questi casi, è sta proprio nel dividere nettamente la funzione di genitore da quella di partner.
Bisognerebbe innanzitutto lasciarsi come uomo e donna, preferibilmente in maniera matura. Questo include:

  1. Capire per bene tutti i lati oscuri dell’ormai ex partner che non si vedevano per colpa degli occhiali rosa dell’amore, ma non demonizzarli. Nessuno è perfetto.
  2. Accettare il dolore per il legame finito, senza fare finta che non ci sia, ma anche senza lasciare che vi domini. Guardate con fiducia al futuro che vi costruirete con le vostre mani, consapevoli che la ferita adesso c’è ancora, ma passerà.
  3. Evitare di vedervi e parlarvi per un po’.
  4. Cominciate quanto prima ad impegnarvi per costruire una nuova vita. Siete il fabbro della vostra vita.

Una volta che il vortice di emozioni si calmerà e riuscirete a parlare con il vostro ex con una profonda calma, potrete essere di nuovo amici (in genere ci vuole almeno un anno).
Ma, nel frattempo, è meglio vedervi il meno possibile, vivere separatamente, ricevere gli eventuali alimenti sulla carta e comunicare solo quando strettamente necassario.

Il vostro ex potrebbe non voler accettare il fatto che è finita e cercare di ritornare spiegandovi quanto si senta solo senza di voi, quanto gli manchiate, quanto lui pensi a tutti i bei momenti passati insieme ecc.
Questo farà riaffiorare un bel po’ di ricordi anche in voi e renderà il processo di allontanamento ancora più difficile. Per questo cercate di non dare corda e stroncarlo subito.

Se ormai avete fatto una scelta, portatela avanti. Lasciarlo sperare di ottenere una cosa impossibile sarebbe molto più crudele che dare un no definitivo subito. E si, soffrirà un po’ subito, ma allo stesso tempo avrà la possibilità di rifarsi una nuova vita quanto prima.

La chiave di tutto è avere le idee chiare

Come avete visto, qualunque sia la vostra via, dovrete affrontare molte difficoltà in entrambi i casi. L’unico modo di non tentennare ad ogni turbamento che ci arriverà è di essere molto sicuri nella nostra scelta iniziale.

Se si è fermi nelle proprie decisioni, nulla può scalfirci e siamo sicuri di andare avanti verso il nostro obiettivo, la nostra nuova vita.
E la chiave per essere completamente sicuri di una decisione è avere le idee chiare. Continuando la catena logica, se pensiamo a cosa bisogna fare per avere le idee chiare, in genere, si arriva a due conclusioni:

  1. Avere tutte le informazioni possibili sulla cosa che vogliamo capire.
  2. Analizzare queste informazioni. Ragionare a lungo e con calma.

Come avere tutte le informazioni che ci servono?

Se fare una scelta definitiva è troppo difficile al momento e si vuole essere più sicuri di fare la cosa giusta, si può ricorrere ad uno stratagemma un po’ inusuale, ma molto efficace.

Mettiamo che avete scoperto un tradimento e da parte vostra c’è la voglia di dare una seconda possibilità al vostro partner, ma volete essere sicuri che non vi tradisca più ed evitare di farvi le paranoie ogni volta che si trattiene al lavoro o che vada fuori per affari o per qualsiasi altra ragione.
In questo caso, un’ottima soluzione è una app di monitoraggio mobile.

Un’applicazione spia: un modo ingegnoso per tornare ad amare con fiducia

Utilizzando un servizio del genere, potrete leggere il registro delle telefonate, leggere tutti i messaggi (sia di testo che delle varie applicazioni di messaggistica), vedere tutte le foto ed i video (sia quelli realizzati col telefono, che quelli semplicemente salvati) e tutti i dati del telefono del vostro partner in generale, anche la sua posizione sulla mappa.
Per fare questo basta scaricare l’applicazione spia sul telefono del vostro partner. Dopodicchè potrete controllare tutte le informazioni del cellulare, anche dopo che vengono cancellate dal cellulare stesso.
E per visualizzare tutte queste informazioni, vi basterà collegarvi al sito internet del servizio e collegarvi usando il vostro account. Facile come entrare su Facebook.

Molti potrebbero pensare che controllare il cellulare del proprio partner non sia corretto. Ma se guardiamo alla situazione in maniera pratica e senza filosofia vuota, troveremo un bel po’ di ragioni per farlo.

E’ inevitabile avere paranoie se il nostro partner ci ha traditi in passato. Un’applicazione del genere semplicemente ci toglierebbe tutti i dubbi. Ci si potrebbe assicurare che il partner sia veramente andato alla partita di calcetto con gli amici, che sia veramente al lavoro o che stia sbrigando qualsiasi faccenda che non sia stare con un’altra donna.
Eviterete, così, tanti pensieri negativi inutili e potrete finalmente dedicarvi anima e corpo alla vostra relazione. Se siete sicuri del fatto che non potete essere ingannati, non potete avere paura. E tutto il tempo che non impiegherete più a farvi paranoie inutili, sarà utilizzato per donare più amore al vostro compagno e rafforzare la vostra relazione.

Può sembrare un paradosso, ma vi assicuro che in realtà funziona così. Qualora non mi crediate, vi invito a provare anche un solo mese di un servizio di monitoraggio come quelli di cui parlo nel mio blog. Vi assicuro che noterete gli effetti in tempi brevissimi.
Non sono gratuiti, ma non sono neanche così cari. E se veramente vi fate problemi per il prezzo, pensate a quanto sia importante la possibilità di recuperare una relazione ed amare il vostro partner con totale fiducia, senza la costante paura di essere ingannati di nuovo.
Come si dice: a buon intenditor poche parole.

Spero che il mio articolo sia stato di aiuto almeno a qualcuno. E qualunque sia la vostra scelta, vi auguro di trovare la serenità nel vostro rapporto di coppia e tornare a vivere una vita ppiena ed appagante il prima possibile. Buona fortuna!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *