Perchè le donne tradiscono?

In genere, parlando dell’infedeltà coniugale, molte persone pensano subito agli uomini, dimenticando che anche le donne non sono da meno. Forse, il fatto è che gli uomini sono più orgogliosi e non riescono ad dire apertamente di essere stati traditi.
Di ragionamenti se ne possono fare milioni ed altrettante sono le cause dell’infedeltà che si possono trovare. La maggior parte, però, si ricollega in un modo o nell’altro ad una di quelle elencate nell’articolo.

N°1-L’amore è crudele.

E quanti stronzi se ne approfittano! La bellissima principessa si è sposata con un fantastico principe. Ma nella vita matrimoniale il principe si è rivelato un  gran bastardo: beve, alza le mani, non porta i soldi a casa e magari cerca anche altre compagnie.

La donna, delusa dal marito, cerca di essere consolata da qualcun altro.
In questo caso, quasi sempre si finisce con un divorzio ed entrambe le persone ritengono responsabile l’altro.

N°2-Matrimonio “precoce”.

Questo è il caso in cui i due si sono sposati giovani e la donna vuole ancora fare baldoria. Anche se magari si hanno già dei figli, basta che questi siano già un minimo autonomi (per alcune baste che non siano più in fasce). Non appena c’è un po’ di tempo libero, la donna cerca di riempirlo con qualcosa di “divertente”.
Se si può fare baldoria in compagnia del marito e delle amiche coetanee, bene (almeno per ora). E se il marito non vede di buon occhio le discoteche, i bar, gli aperitivi e le ore passate a “socializzare”?

La donna cerca di recuperare il tempo “perso” tra pannolini ed allattamenti e tra uno svago ed un altro trova qualcuno che la fa divertire più del marito, almeno per un po’.
Anche in questo caso il divorzio è quasi d’obbligo, così come i rimpianti. “Oddio, cosa ho fatto!” “Se solo potessi tornare indietro!”.
Da notare che, se il marito aiutasse la donna a superare la crisi “ho ancora voglia di baldoria”, del tradimento non ci sarebbe neanche l’ombra.

N°3-Curiosità.

Questo succede molto spesso quando si ha una compagnia “adeguata”. Se la donna ha un’amica che tradisce suo marito ogni volta che può, ha tante occasioni per chiedersi com’è avere un amante e può cedere alla tentazione di provare il gioco.

Una donna intelligente e che ama il proprio marito quasi sempre non cederà alla tentazione. E se lo farà, si riprenderà subito da questo momento di perdizione e cancellerà il più in fretta possibile l’episodio dalla memoria.
Una donna immatura invece tende ad ingarbugliarsi in questi legami contorti, distruggendo coosì la famiglia.

N°4-Crisi di mezza età

Non sono solo gli uomini a soffrire della crisi di mezza età, anzi, le donne la soffrono anche molto di più. Loro, infatti, sono molto più legate degli uomini all’aspetto esteriore, soprattutto in una società che si basa così tanto sull’apparenza. Le donne più afflitte da queste crisi sono quelle con una bassa autostima e con pochi valori che vadano al di là del piacere agli altri.

In questo caso la donna cerca di ricevere (inconsciamente) delle conferme del proprio valore attraverso l’apprezzamento di un altro uomo.
Il marito è insieme a noi da anni, quindi i suoi apprezzamenti sono scontati. Quindi un altro uomo, nella mente della donna, è una conferma dal mondo che si è importanti ed apprezzati.
Quasi sempre, la donna si ravvede subito o quasi, troncando subito qualsiasi rapporto adultero.

Non bisogna dimenticare che il tradimento è del tutto evitabile. In realtà all’uomo basterebbe interessarsi sinceramente di capire l’animo della moglie, sopportando le eventuali scenate e cercando di farle capire che è molto importante per voi.
Un ruolo fondamentale in questo lo giocano anche i figli. Chi superà con sicurezza la crisi di mezza età rafforza in maniera molto percettibile il senso di unione familiare.

N°5-Vendetta

Se il marito tradisce e magari accusa la moglie per le sue avventure, la donna potrebbe farsi trasortare dall’offesa subita e vendicarsi con un tradimento a sua volta. Occhio per occhio, dente per dente.

N°6-Marito di scorta

Qui la donna non crede che il suo matrimonio poggi su basi solide e che la possibilità del divorzio non sia poi così lontana. Quindi si trova un altro uomo non solo come amante, ma come potenziale nuovo marito, da sposare se si spezza il matrimonio attuale.

N°7-Amore (o infatuazione?)

Anche l’amore può essere causa di divorzio. La donna sposa il suo amato, crea una famiglia partorendogli dei figli e poi, un giorno…appare LUI. Il marito è un tesoro e tutto sembrerebbe fantastico, ma con l’altro è “Amore”. Se il sentimento è ricambiato, il tradimento è sicuro, così come il divorzio con conseguente nuovo matrimonio (o almeno un tentativo in quella direzione).

Succede anche che il nuovo uomo non ricambi i sentimenti con la stessa intensità e sfrutti la situazione finchè può. E quando la donna gli dice che ha detto tutto al marito e che è pronta per una nuova vita con lui, l’amante tentenna e magari risponde qualcosa tipo: “Perchè l’hai fatto? Andava  tutto così bene”
In questo caso la donna rinsavisce istantaneamente e capisce che Lui, l’Unico, non l’ha mai amata davvero, ma la famiglia è già distrutta.

Si può evitare tutto questo?

Ovviamente si possono trovare tante altre cause minori, ma queste sono le principali. E volendola dire tutta, tutte le case possono essere ricollegate ad una sola: uno o entrambi i partner non capiscono realmente l’altro.

Finchè l’entusiasmo è ancora forte, i due innamorati si sforzano di venire incontro all’altro e cercare di capirlo. Il guaio è che, col tempo, questo sforzo non lo si fa più.
Quasi tutti i casi di tradimento della donna potrebbero essere evitati dandole ciò di cui ha bisogno, in modo che non pensi neanche di andare a cercarlo altrove.

Ma come fare a capire veramente la propria donna? E soprattutto, come farlo quando ha i suoi periodi e si chiude?
Un rimedio assoluto al problema ovviamente non c’è. Ma non è detto che non possiate ricevere un ottimo aiuto.

Le donne spesso tendono a raccontare tutto alle proprie amiche, soprattutto ciò di cui non vogliono o non possono parlare con il marito.
Questo non vuol dire che le amiche sono più importanti delle amiche. Semplicemente raccontare alcune cose a voi le mette pressione, perchè non sa come reagireste. Spesso, infatti, le donne possono anche non dire qualcosa per non ferire i vostri sentimenti.

Che questo poi possa condurre comunque a malintesi, litigi e manifestazioni negative in generale, è un altro paio di maniche.
Le donne, per loro natura, si fanno influenzare di più dal proprio inconscio rispetto agli uomini ed hanno più difficoltà ad agire in maniera razionale. Questo le porta a fare scelte sbagliate, dettate molto più dalle emozioni che dal buon senso.

Mettiamo che la donna sia in difficoltà nel dirvi qualcosa non molto rilevante e vi trasmette questa insicurezza. Voi percepite che c’è qualcosa che non va ma, non capendo la situazione, non fate altro che metterle pressione ed ingrandire la situazione.
Lei ne parla con le amiche ma non vi dice niente e se voi, insospettiti da qualcosa, cominciate a farvi le paranoie, la situazione peggiora ancora.

Ora pensate. Non sarebbe meglio sapere che la sua insicurezza non è dovuta da infedeltà o mancanze nei vostri confronti, ma da qualche stupidaggine? Non tronchereste il problema sul nascere con qualche risata? Non ricomincereste subito a nutrire gli aspetti positivi della vostra relazione?

Ammesso che la risposta sia un si, come si fa a scoprirlo senza mettere pressione alla donna, quando lei si chiude a riccio e non comunica?
Qui viene in aiuto la tecnologia di oggi. Ormai, infatti, stanno prendendo sempre più piede le cosiddette applicazioni spia. Questi servizi vi permettono di conoscere praticamente tutto quello che si fa con un determinato telefono e tutti i suoi dati (anche dopo che sono stati cancellati dal telefono stesso).

Un’app di monitoraggio risolve tanti grattacapi e vi libera dalla negatività dei dubbi

E tutto questo controllo sul telefono lo potrete avere stando a distanza, usando comodamente un computer.
Una volta che avrete scaricato ed installato l’applicazione sul cellulare da controllare, il gioco è fatto. Avrete sempre la possibilità di sapere cosa passa per la testa della persona amata nei momenti difficili, quelli in cui il suo inconscio la spinge a non lasciarsi aiutare, a non aprirsi con voi.

Sicuramente si può pensare che spiare in questa maniera il proprio partner non sia giusto, citando l’etica, la morale, la filosofia od altre cose ancora. E non mi permetto di affermare che il mio punto di vista sia il migliore in assoluto per tutti.
Fatto sta che, in realtà, è un modo molto pratico di non lasciarsi sfuggire di mano la propria relazione.

Si evitano paranoie a causa di tutti quei dubbi che sorgono quando non si sanno le cose e si teme di perdere la persona amata. E se non si danno tempo ed energie a sentimenti e pensieri negativi, vuol dire che ne avremo di più da dare a quelli positivi.
Come detto prima, a livello etico una cosa del genere viene percepita come paradosso. Ma a livello pratico si rivela quasi sempre una scelta azzeccata.

Per chi non è sicuro, una buona idea sarebbe quella di provare uno dei servizi che potete trovare sul blog per un mese e vedere che effetto fa sulla vostra relazione.
Una volta constatato la sua utilità, sceglierete se continuare o meno.

Detto questo, non tradite i vostri partner e sosteneteli nelle difficoltà. In una coppia a volte si da, a volte si riceve. Non abbiate paura di dare di più e fare più sforzi, il vero amore sarà sempre ripagato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *